Acino Parlante: blog vino, birra, olio, tendenze

Luca Zaia chiude la vendemmia con i bambini down da Giorgio Cecchetto

Acino Parlante

Notizie in ambito wine, anteprime e consigli, iscriviti alla newsletter

03/11/2009

E' il quinto anno consecutivo che l'Azienda Cecchetto chiude la propria vendemmia del Raboso con un gesto encomiabile di solidarietà. In collaborazione con l'Associazione Italiana Persone Down della Marca Trevigiana un folto gruppo di bambini down hanno il privilegio di raccogliere gli ultimi grappoli del vitigno tipico della pianura del Piave e con essi produrre il proprio vino che alla fine sarà imbottigliato e a Vinitaly sarà presentato. Il ricavato della vendita andrà appunto in beneficenza all'associazione di cui fanno parte.

Un'idea della famiglia Cecchetto che coinvolge ogni anno anche la partecipazione convinta del Ministro Luca Zaia il quale dal proprio sito racconta..."

Sono felice di avere anche quest'anno l'opportunità di chiudere la vendemmia con gli amici dell'associazione A.i.p.d. presso l'Az. Cecchetto. Un appuntamento a cui tengo molto perché, insieme a noi, sarà protagonista il Raboso, un prodotto che fa parte della storia, dell'identità e della tradizione di questi territori.

Quella del Raboso del Piave è l'ultima uva raccolta in Italia e la sua vendemmia fa parte della tradizioni dell'agricoltura di questo territorio. Le operazioni che daranno vita alla vendemmia saranno realizzate dal Ministro, per il quinto anno di seguito, insieme a 30 ragazzi down dell'associazione A.I.P.D. (Associazione Italiana Persone Down) della sezione della Marca trevigiana e alle loro famiglie."

Giorgio Cecchetto, reduce dalla recente vittoria del primo premio al Concorso Nazionale dei Merlot ad Aldeno mi ha detto: "E' forse il giorno più bello di tutta la vendemmia. I ragazzi esprimono tuttala loro gioia e abilità in una iniziativa che li fa gioire tra le vigne. E' emozionante e ti coinvolge dal profondo del cuore. Per noi una bella occasione per cogliere sempre la bellezza della vita!".

Grazie a Giorgio per questa sua esperienza e lo slancio di umanità che ogni volta esprime dalla sua brillante attività di vignaiolo!

 

Le foto selezionate per voi

Il cantina e'