Acino Parlante: blog vino, birra, olio, tendenze

Vuoi fare colpo? Inizia con il galateo della birra and… get lucky!

Per fare colpo scegli una birra senza dimenticare tutti gli accorgimenti giusti per servirla e non solo...

Notizie in ambito wine, anteprime e consigli, iscriviti alla newsletter

04/09/2014

Scena: dopo mesi di like su facebook e pedinamenti “casuali” sei entrato nel “suo giro”, hai preso il coraggio a quattro mani e l’hai invitata ad un’uscita: ti è andata bene.
Ottimo. Ora è arrivato il momento dell’agognato appuntamento: la inviti a cena a casa tua. Panico. Cosa cucino (n.d.r.: cosa acquisto al take away) e, soprattutto, quale bevanda necessariamente alcolica accompagnerà il convivio?
Birra. Anzi, una degustazione di birra, perché no?
Ok. Scegli le birre che più ti hanno colpito nel corso degli anni, che ti propongono i vari siti su cui deciderai di documentarti o che ti rifilerà direttamente il Tizio della situazione (supermercato gourmet, birreria).
Perfetto. La birra c’è. Il cibo e l’atmosfera pure. Ma non è finita qui. Come va servita una birra? Eh già, il modo in cui decidi di servire la birra potrebbe portare punti a tuo favore (che eleganza, che professionalità!) o essere, comunque, un argomento di conversazione qualora la serata prenda una piega indesiderata (il c.d. “salvagente”).
In ogni caso, tranquillo. Ti diamo una mano noi.
Prima di versare la birra servono i bicchieri: sì, ma quali?
Non occorre specificare che i contenitori trasparenti dovrebbero essere incolori ed inodori, possibilmente senza residui di alimenti o additivi.
Prima di servire la birra sarebbe opportuno bagnare i bicchieri con una duplice finalità: abbassare la temperatura e creare un film umido che permetterà di ottenere una schiuma più compatta. Per quanto riguarda, invece, la scelta della forma del bicchiere occorre specificare che la stessa dipende dalla tipologia di birra che si intende versare.
Balloon, calice a chiudere, calice a tulipano, coppa o boccale?
Il Balloon sembrerebbe adatto a birre corpose dalla sontuosa schiuma mentre i calici sono adatti a valorizzare anche schiume più delicate. I bicchieri a coppa si addicono alle birre con intensi aromi mentre i boccali sembrerebbero mantenere la birra in temperatura e frizzante.
E’ necessario occuparsi, ora, della fase della spillatura.
Evidentemente non parleremo di spillatura da spina (a meno che tu non possieda una spina domestica…in questo caso ti esoneriamo di diritto dalla lettura di tale introduzione) bensì dalla bottiglia. Orbene, l’operazione di spillatura da bottiglia non è banale come potrebbe, prima facile, apparire: è, infatti, fondamentale l’inclinazione del bicchiere poiché, più lo stesso è inclinato, minore sarà la formazione di schiuma.
In realtà, esistono differenti stili di birre con peculiari caratteristiche e conseguenti diverse spillature.
Cerchiamo di riportare, in estrema sintesi, le modalità di spillatura di due stili molto diffusi. Per quanto riguarda le Lager, due sono le scuole di pensiero.
Una prima opinione la birra andrebbe versata in un bicchiere inclinato, poi gradualmente riportato alla posizione verticale; una seconda, invece, prevede la partenza dal bicchiere in posizione verticale, da inclinare solo nel momento in cui si è ottenuta la schiuma desiderata.
Anche sulle birre con ricco fondo di lieviti non v’è unità di vedute.
Per alcuni occorre versare i lieviti nel bicchiere una volta terminata la mescita, per altri, invece, occorre agitare delicatamente la bottiglia prima del servizio in modo che i lieviti si propaghino nel liquido.
Insomma, tutto chiaro?
Speriamo di aver strappato anche qualche risata con questo mini bignami che tutto vuole tranne essere una guida seria.
Mi raccomando, niente Iphone sotto il tavolo durante la cena e… get lucky!

Le foto selezionate per voi

Il cantina e'