Acino Parlante: blog vino, birra, olio, tendenze

Erbaluce di Caluso Passito Riserva 2000…rara ed emozionante

In questa bottiglia tutta la potenza e l'eleganza di un territorio selvaggio ma gentile come il Canavese

Notizie in ambito wine, anteprime e consigli, iscriviti alla newsletter

29/08/2014

Briamara è una cantina che è rinata nel 2012 grazie a due giovani del Canavese. Ma questa bottiglia è senz’altro precedente alla loro nuova esperienza di unire le forze. Questo Erbaluce di Caluso Riserva Passito 2000 racconta una lunga storia di paziente affinamento in bottiglia. L’Erbaluce di Caluso è un’uva molto tipica della zona del Canavese in Piemonte ed ha un grappolo leggermente spargolo che ben si adatta all’appassimento su graticci. Una tecnica che accompagna tutta la pedemontana alpina italiana. L’uva offre freschezze particolarmente spiccate con un contenuto in acido malico che le dona particolare asprezza, soprattutto nel periodo appena prima della sua completa maturazione. Ma la sua versione passita è forse la più nobile e quella che offre le emozioni più vive. Era la prima volta che mi avvicinavo ad una Riserva di 14 anni di età di questo vino ma rimarrà un ricordo di grande piacevolezza e sorprendente armonia. Tra l’altro il valore di questa bottiglia sta nel fatto che di questo vino in particolare non se ne produce più. Pot pourry di fiori bianchi appassiti incessante all’olfatto con delle note delicate di miele millefiori e acacia con note di frutta secca e liquirizia. Sensazioni morbide e avvolgenti di agrumi canditi e di zagara. Al palato grande complessità di aromi e sostanziale equilibrio con una particolare freschezza che sostiene in maniera elegante tutte le componenti più morbide tipiche in un vino passito. Emerge una bella sensazione di frutta candita, agrumi, albicocca passita, scorzetta di cedro caramellata, zenzero e liquirizia nel finale. Mandorle tostate e anacardi la sensazione al retrogusto con un finale delicatamente prolungato e ammandorlato crescente. Vino armonioso e ancora integro con una bella vitalità. Sarebbe interessante sapere se di queste bottiglie se ne possono trovare ancora in giro…emozioni così vale la pena riprovarle!

Bernardo Pasquali

Il cantina e'