Acino Parlante: blog vino, birra, olio, tendenze

Nero di Crimea, il pomodoro "anti-age"

Rimanendo in tema di alimentazione sana e salutare, non possiamo non parlare del Pomodoro nero di Crimea..

Notizie in ambito wine, anteprime e consigli, iscriviti alla newsletter

04/04/2014

Rimanendo in tema di alimentazione sana e salutare, non possiamo non parlare di un prodotto della terra, non troppo conosciuto a dire il vero, dalle proprietà organolettiche preziose e singolari: il Pomodoro nero di Crimea.
Il nome di questa pregiata solanacea si ispira alla particolare colorazione marrone scura dovuta a un’elevata concentrazione di licopene, il cui colore rosso si combina con il verde della clorofilla creando il tipico effetto "cioccolato".
 
Questa singolare varietà di pomodoro, che alcuni studiosi ritengono sia originaria dell’isola di Krim nel Mar Nero, al largo della penisola di Crimea, possiede diverse componenti antiossidanti che la collocano dritta dritta nell’Olimpo dei cibi considerati "anti-age". Proprio il licopene, di cui abbiamo accennato in precedenza, risulta essere una molecola utile per contrastare l’invecchiamento della pelle, così come la formazione di radicali liberi e, grazie anche alla presenza di vitamine, sali minerali e zuccheri, può essere considerato un deterrente dei rischi tumorali . 
 
Al palato si presenta molto fresco, con caratteristiche simili alla varietà più comune del pomodoro nostrano, ma con meno acidità. Il frutto si sviluppa molto rapidamente, in un arco di circa 80 giorni si arriva alla completa maturazione. La coltivazione è semplice, grazie anche alla grande capacità di adattamento della pianta a ogni tipologia di terreno.
Consigliato il consumo fresco, magari con delle insalate miste, dà parecchie soddisfazioni anche cotto o grigliato.

Puoi trovare la piantina di pomodoro nero di Crimea su www.piantinedaorto.it
 

Il cantina e'