Acino Parlante: blog vino, birra, olio, tendenze

Chablis Grand Cru Les Clos 2008 Jean Paul Benoit Droin

In questo grande millesimo tutta l'essenza dello Chardonnay in stile chablisienne. Potenza, eleganza, mineralità, piacevolezza.

Notizie in ambito wine, anteprime e consigli, iscriviti alla newsletter

14/10/2013

 

Chablis evoca grandi vini bianchi, Chardonnay puri e ricchi di storia. Chablis e i suoi Grand Cru sono l’essenza dello Chardonnay in terra calcarea. Emozionanti per natura e fortemente interpretativi di un territorio. È la Borgogna più isolata dalla Cote, a Nord di Dijon, su un plateaux di conchiglie fossili e di ostriche che hanno una forma molto particolare a virgola. Le chiamano “Ostrea Virgula” e sono la ricchezza minerale di queste antiche terre emerse.

Qui si trovano piccoli Domaine storici che oggi sono trascinati da generazioni di giovani enologi che escono dalla scuola di Beaune. Come Benoit Droin, quattordicesima generazione del Domaine Jean Paul Benoit Droin appunto. Una cantina di cui si parla su annali del 1547 e che ha assaporato la grandeur francese ricevendo un tastevin direttamente da Napoleone che ne colse già allora le grandi potenzialità produttive. La maison Droin è oggi una delle più blasonate e riconosciute anche dalle severissime guide francesi. Benoit è riuscito negli ultimi anni, dal 1983, ad acquistare anche pochi ettari preziosi nei Grand Cru come Les Clos. Ma quasi tutti i Grand Cru sono rappresentati nella produzione di Benoit e il padre Jean Paul; oltre e Les Clos, Vaudesire, Blanchot, Valmur, Grenuille. Inoltre i Premiere Cru Vaucoupin, Forchaume, Mont de Milieu, Montèe de Tonnerre. La cantina Droin si distingue per la sua capacità di produrre vini dotati di grande finezza e con ottimi equilibri gustativi. Inoltre la ricerca di affinamenti molto ben controllati con legni di pregio, fa sì che i vini siano particolarmente freschi e fruttati con dotazioni di vaniglia ben calibrate e mai stucchevoli.

Vigneto Grand Cru Les Clos

Il Grand Cru Les Clos è il più esteso e probabilmente il più importante di tutta la denominazione. Poggia su un plateaux di marna fossile jurassica che viene chiamato kimmeridgienne, e prende il nome dalle coste bianche della zona del Kimmeridge in Gran Bretagna. Terre bianchissime e facilmente screpolabili in superficie ma compatte nel sottosuolo con miliardi di conchiglie e ostriche fossili; ricche di umidità che garantiscono la vita delle radici e della pianta, nonché l’attivazione di precursori aromatici che agevoleranno la formazione di profumi unici negli Chardonnay.

MIllesimo 2008

Profumi. L’annata 2008 è stata particolarmente ideale nello Chablis e dopo cinque anni il vino presenta già grandi qualità organolettiche con profumi fortemente identitari dello Chardonnay, grande frutto giallo, fiori bianchi e sensazioni agrumate piacevoli. La sensazione di vaniglia è ben calibrata e lascia un delizioso bouquet di crema chantilly e crema al limone. È un vino dotato di grande verticalità, ossia di profumi netti, intensi e particolarmente immediati che ti fanno chiudere gli occhi dalla forza che esprimono.

Sapori. Les Clos è un Grand Cru prodotto con rese bassissime in pianta, circa due grappoli per pianta, e rappresenta l’eccellenza dell’eccellenza. Un nettare che appena arriva al palato sprigiona tutta la sua forza minerale e sapida, il frutto croccante di mela, pera e frutta esotica con nuances di agrumi gialli. Lungo e persistente nel finale lascia una piacevole sensazione dolce ammandorlata di vaniglia e latte di mandorla. Grande freschezza e ottima acidità che lo rende un vino ancora giovane…cinque anni son pochi in effetti. Questo è un grande vino da almeno 10 – 15 anni di affinamento. Eccome!

Benoit Droin con questo vino riesce ad emozionare come pochi. C’è tutta la potenza della marna e allo stesso tempo la sua eleganza minerale. Un gande vino! 

Bernardo Pasquali

Le foto selezionate per voi

Il cantina e'