Acino Parlante: blog vino, birra, olio, tendenze

La Maison Louis Jadot a stelle e striscie

Sarà affidata al mitico Jacques Lardiere, per 40 anni tecnico della grande maison di Beaune, la nuova cantina in Oregon

Notizie in ambito wine, anteprime e consigli, iscriviti alla newsletter

06/10/2013

Jacques Lardiere ha cambiato l'enologia francese ma soprattutto ha inciso fortemente su quella di Borgogna. Un uomo appassionato, grande difensore dei valori dei vini francesi e decisamente coinvolgente e simpatico. Ho avuto la fortuna di conoscerlo e di poter fare con lui un "viaggio" nella Borgogna delle parcelle della Maison Jadot attraverso la degustazione di tutti i loro cru di proprietà attraversando annate diverse. Un'esperienza unica dove dire di aver imparato qualcosa è poco! Jacques Lardiere però è il grande enologo francese che rimane fortemente attaccato alla sua terra e soprattutto con una grande umiltà di fondo consolidata dalla consapevolezza della conoscenza.

Da circa due anni ha lasciato la Maison Jadot di Beaune e ha seguito l'inizio della nuova avventura in tera americana, nella Willamette Valley in Oregon. Una proprietà che si chiama Resonance Vineyard dove sono coltivati 8 ettari di Pinot Nero in regime biodinamico. Questa proprietà è stata creata nel 1981 da Kevin Chambers. Lardiere ha rimarcato che "il lavoro sarà fatto passo dopo passo e cercheremo di valutare prima di tutto il valore e l'espressione di questo terroir. Dobbiamo anche cogliere tutto il valore di fare vino in terra d'Oregon". Il 2013 sarà dunque la prima annata che sarà stimata in circa 30.000 bottiglie.

Bernardo Pasquali

Le foto selezionate per voi

Il cantina e'