Rebianco

Villabella è un'azienda storica delle terre gardesane. Situata tra la sede di Calmasino e la straordinaria Villa Cordevigo di Cavaion Veronese. Insieme il duo Delibori e Cristoforetti da anni propogono uno stile innovativo e di alta qualità sui vini provenienti da uve autoctone e internazionali. Storicamente legata al Bardolino da anni con Villa Cordevigo sa proporre grandi bordolesi impreziositi dal territorio e la sua Corvina, Rondinella e Garganega.
 
In tutti i vini comunque c'è sempre la presenza del patrimonio autoctono veronese e gardesano. Sono vini sempre di grande struttura e con una ricerca spasmodica di equilibrio e piacevolezza. In particolare il Cordevigo Rosso, è il prodotto che maggiormente coivolge il degustatore per queste sue doti di forza, struttura, eleganza e contemporaneità stilistica.
 
Di bollicine Villabella aveva il suo classico nel Chiaretto Spumante. Mancava uno spumante da uve bianche.
 
Ho avuto l'onore di poter degustare in anteprima il nuovo Spumante Brut Re Bianco con uve Chardonnay 80% e Sauvignon Blanc 20%. Un prodotto di ottima bevibilità che attrae sin dal primo sorso per la sua freschezza e croccantezza del frutto ancora leggermente acerbo ma aromatico. La compensazione tra il valore fruttato e quello vegetale è ben calibrata e la bollicina fine riesce a definire una bella sensazione cremosa al palato per niente aggressiva.
 
E' un metodo Martinotti a lunga presa di spuma. E si sente, tanto che per la sua bollicina  così ben integrata potrebbe sembrare un metodo classico. 
 
La sensazione di rotondità è coerente sia al naso che al palato dove prevale anche una certa morbidezza del frutto con nuances intriganti di agrumi e frutta esotica dolce. Buona la persistenza che lascia un retrogusto piacevole di mallo di noce e di scorzzetta di limone d'Amalfi.
 
Il Rebianco cerca la piacevolezza e lo fa con uno stile certamente moderno che va verso le rotondità più che le tensioni vegetali amarognole tipiche del Sauvignon. E' un vino intrigante strutturale che presenta una buona ampiezza aromatica al palato. Struttura che si evidenzia anche da una consistenz nel bicchiere tale da permettere una effervescenza più controllata e regolare con una interessante propensione alla complessazione nel bicchiere.
 
Una buona bollicina bianca leggermente aromatica con una ricerca di affinità alsaziane nel frutto  e una sostanziale sapidità quasi salina tipica dei territori delle morene del Lago di Garda.
 

Solforos": si
Valutazione: 84/100
Abbinamenti
Bernardo Pasquali